9 marzo

Visto per Lavoro Subordinato e Lavoro Stagionale di sportello immigrazione

Il Visto per Lavoro Subordinato o Stagionale può essere richiesto dal cittadino straniero non comunitario che intende fare ingresso in Italia per sottoscrivere un regolare contratto di soggiorno

Attenzione: per assumere lavoratori stranieri non comunitari residenti all’estero si deve precedentemente presentare domanda di Nulla Osta allo Sportello Unico della Prefettura della provincia dove svolegerà l’attività lavorative, nell’ambito delle quote previste dall’apposito Decreto Flussi, che stabilisce il numero massimo di cittadini stranieri non comunitari ammessi annualmente a lavorare sul territorio nazionale.

Va richiesto presso l’Ambasciata o Consolato Italiano del Paese d’origine o del Paese presso il quale il cittadino straniero ha la residenza abituale

Documenti richiesti per il Visto di ingresso per Lavoro subordinato

  1. Formulario per la domanda del visto di ingresso (clicca qui)
  2. Fotografia recente in formato tessera
  3. Passaporto o altro documento di viaggio in corso di validità con scadenza superiore di almeno tre mesi a quella del visto richiesto

Lo Sportello Unico della Prefettura provvederà ad inviare all’Ambasciata o Consolato italiano a il Nulla Osta al lavoro e la Proposta di contratto di soggiorno per lavoro.

Attenzione: il Nulla Osta al Lavoro subordinato o stagionale deve essere utilizzata entro e non oltre sei mesi dalla data del rilascio.

Costi amministrativi del visto (cliccare qui)

A seguito dell’ingresso in Italia del cittadino straniero non comunitario, occorre richiedere il Permesso di soggiorno per Lavoro Autonomo entro 8 giorni allo Sportello Unico per l’Immigrazione della Prefettura.

Lascia un commento o una domanda