9 marzo

Il Ritorno Volontario Assistito – Cos’è di sportello immigrazione

Il Ritorno Volontario Assistito è la possibilità di ritorno offerta ai migranti che non possono o non vogliono restare nel Paese ospitante e che desiderano, in modo volontario e spontaneo, ritornare nel proprio Paese d´origine.

La misura del Rimpatrio Volontario Assistito (RVA) è attuata dal Governo italiano in favore dei cittadini extracomunitari da oltre un decennio, attraverso l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM).

I programmi di Ritorno Volontario hanno sostenuto nel corso degli anni centinaia di migranti. La realizzazione di questi programmi prevede vari momenti: la segnalazione e la valutazione del caso, l´elaborazione di un progetto individuale  che tenga conto delle capacità e delle aspettative del migrante, il sostegno alla realizzazione di questo piano nel Paese di origine.
I programmi di Ritorno Volontario Assistito vengono realizzati su base individuale e sono sempre in risposta a una richiesta volontaria del migrante.

I destinatari

Il programma è rivolto alle seguenti categorie di migranti:

  1. Richiedenti protezione internazionale;
  2.  Richiedenti protezione internazionale con diniego, entro i 15/30 giorni dal ricevimento del diniego o successivamente alla presentazione del ricorso;
  3. Cittadini di paesi terzi che beneficiano di forme di protezione internazionale: rifugiati e titolari di protezione sussidiaria;
  4. Cittadini di paesi terzi con permesso di soggiorno per motivi umanitari
  5. Vittime di tratta e casi assimilabili;
  6. Cittadini di paesi terzi che vivono in Italia in situazione di estrema vulnerabilità e grave disagio  (disabili, donne sole con bambini, anziani, persone con gravi problemi di salute fisica e/o mentale, senza fissa dimora)
  7. Cittadini di paesi terzi che non soddisfano o non soddisfano più le condizioni di ingresso e/o soggiorno in uno Stato membro (o che non soddisfano più le condizioni per il rinnovo del permesso di soggiorno ai fini della permanenza sul territorio italiano

Dal programma sono esclusi:

  1. i cittadini comunitari;
  2. i titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (carta di soggiorno)
  3. stranieri che hanno ricevuto un decreto di espulsione.

È importante sottolineare che tutte le persone che beneficiano dei programmi di RVA rinunciano al loro status e al loro permesso di soggiorno.

 Come si attua il RVA in Italia

Attualmente in Italia si realizzano vari programmi di ritorno volontario assistito RVA 

vedi tutti i programmi di Ritorno volontario assistito clicca qui

Lascia un commento o una domanda