12 marzo

Come iscriversi al servizio sanitario di auslre

Per iscriversi al Servizio Sanitario Regionale (SSR) bisogna contattare l’ azienda sanitaria locale presente nella propria città.  Se qualcuno si rivolge alle strutture sanitarie, queste non fanno nessuna segnalazione alle autorità.

Chi ha l’obbligo di iscriversi al SSR

  • I cittadini stranieri con permesso di soggiorno che svolgono regolare attività di lavoro subordinato, autonomo o che siano iscritti alle liste di collocamento;
  • I cittadini stranieri con permesso di soggiorno o quelli che hanno chiesto il rinnovo del permesso di soggiorno, per lavoro subordinato, per lavoro autonomo, per motivi familiari, per asilo, per richiesta di asilo, per attesa adozione, per affidamento, per acquisto della cittadinanza o per motivi religiosi;
  • I familiari a carico (con permesso di soggiorno) dei cittadini stranieri rientranti nelle categorie sopra indicate;
  • I disoccupati ed iscritti alle liste di collocamento;
  • I minori (con meno di 18 anni);

Ai bambini nati in Italia è garantita l’assistenza sanitaria dalla nascita ai 18 anni di età.

Non hanno obbligo di iscriversi al SSN i cittadini stranieri che non rientrano nelle categorie in elenco sopra. Questi cittadini hanno due possibilità:

  • Iscrizione facoltativa al SSN insieme ai familiari, se presenti in Italia. L’iscrizione sanitaria si può fare se:
    • si ha un permesso di soggiorno superiore a tre mesi;
    • si è iscritti, insieme ai familiari, negli elenchi degli assistibili dell’ASL di residenza o, nei casi di prima iscrizione, di domicilio indicato sul tuo permesso di soggiorno.

L’iscrizione non è possibile se si è titolari di un permesso di soggiorno per motivi di cura.

  • Assicurazione contro il rischio di malattia, infortunio e maternità, con una polizza assicurativa con un Istituto assicurativo italiano o straniero, valida sul territorio, anche per i familiari a carico.

Dove ci si iscrive al SSR

Bisogna andare agli sportelli CUP/SAUB dell’ASL del territorio di residenza (quella indicata nel permesso di soggiorno), e portare con sè questi documenti:

  • documento di identità personale;
  • codice fiscale;
  • permesso di soggiorno;
  • autocertificazione di residenza;

Al momento dell’iscrizione potrai scegliere il medico di famiglia o il pediatra per i tuoi figli.

Per quanto è valida l’iscrizione

L’iscrizione è valida per tutta la durata del permesso di soggiorno ed è valida anche nella fase di rinnovo del permesso. In caso di mancato rinnovo o di revoca del permesso di soggiorno, o in caso di espulsione, l’iscrizione finisce. È possibile chiedere la validità dell’iscrizione se, attraverso dei documenti, il cittadino provi di aver presentato ricorso contro i provvedimenti di revoca o di espulsione.

A che cosa si ha diritto se si è iscritti

L’iscrizione dà diritto al “Tesserino sanitario personale”. Questo documento permette di ricevere le seguenti prestazioni: visite mediche generali in ambulatorio e visite mediche specialistiche, visite mediche a domicilio, ricovero in ospedale, vaccinazioni, esami del sangue, radiografie, ecografie, medicine, assistenza riabilitativa e protesica. Per poter accedere a tutte queste prestazioni, è necessario avere la richiesta del medico di medicina generale e con questa è necessario andare nei punti di prenotazione (CUP) oppure presso alcune farmacie abilitate.

Queste prestazioni si possono effettuare pagando il ticket sanitario.

  1. Iscrizione di cittadini non nati in Italia e provenienti da paesi extra UE
  2. Iscrizione di cittadini non nati in Italia e provenienti da paesi UE

4 commenti

  1. Dorina
    Salve,sono cittadina rumeno,sposata con cittadino italiano da 13anni e la figlia 23anni rumena,e con carta di soggiorno permanente.Si come abbiamo cambiato residenza ho chiesto la tessera sanitaria che lo sempre avuta senza problemi.Signora dello sportello regione lombardia,continua dirmi di presentare i documenti dell marito visto che io non lavoro,pero penso che mi aspetta di diritto visto che siamo un nucleo familiare e possiedo dei documenti.Volevo sapere se e verramente come dice lei e se no cosa mi consiglia di fare.Grazie mille,se possibile darmi una risposta anche sulla mia email.Cordiali saluti.

    • sportello immigrazione
      Gentilissima,
      L’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale per i cittadini UE si basa sul reddito personale o di un famigliare convivente, pertanto la documentazione richiesta dallo Sportello a cui lei si è rivolta è corretta, ovvero in mancanza di un proprio reddito personale le è stato richiesto di presentare il reddito di un suo famigliare convivente, in questo caso di suo marito.

      Cari Saluti,
      Sportello Immigrazione

  2. jose r.
    Salve se domicilio a casa della mia compagna e non ho regolare iscrizione di residenza ma ho contratto di lavoro e regolare permesso di soggiorno posso avere il medico di base anche se al momento non ho residenza e domicilio in nessun comune? L avevo da mia madre ma deve averne richiesto la cancellazione come posso fare per ottenere dei certificati medici? Grazie

Lascia un commento o una domanda